Borsa di studio Augusto de Luzenberger
VII edizione

Bando per l’assegnazione di n.1 borsa di studio
per l’Anno Accademico 2022-2023

SCADENZA 6 GIUGNO 2022

L’Associazione Amici di Capodimonte Ets bandisce una selezione per l’assegnazione di una borsa di studio annuale per laureati, italiani e stranieri, in discipline letterarie, management dei beni culturali, scienze della comunicazione.
La borsa prevede un anno di tirocinio professionalizzante all’interno della struttura organizzativa dell’Associazione a supporto delle attività di promozione e valorizzazione del Museo e Real Bosco di Capodimonte.
La borsa è intitolata ad Augusto de Luzenberger, compianto presidente degli Amici di Capodimonte.

1 – Requisiti per l’ammissione alla selezione

Possono concorrere al presente bando coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti:
a) candidati in possesso di titolo di laurea magistrale in discipline letterarie, management dei beni culturali, scienze della comunicazione;
b) per i candidati stranieri, si richiede l’ottima conoscenza della lingua italiana;
c) età massima 35 anni;
d) sono esclusi dal godimento della borsa i candidati che per il periodo a decorrere dal 1° settembre 2022 siano nelle seguenti condizioni: titolari di borse di studio o assegni di ricerca; dottorandi di ricerca con assegno di finanziamento; coloro che svolgono in modo continuativo altre attività retribuite incompatibili con gli obblighi previsti dal presente bando.

2 – Modalità di presentazione delle domande di partecipazione e relativa documentazione

La domanda di partecipazione (da scaricare in calce alla pagina) debitamente compilata e sottoscritta dovrà pervenire all’Associazione Amici di Capodimonte esclusivamente in formato elettronico all’indirizzo di posta segreteria@amicidicapodimonte.org, entro il 6 giugno 2022, con la seguente documentazione:
a) copia del documento di identità;
b) curriculum vitae del candidato;
c) eventuale certificazione della conoscenza della lingua inglese (e di eventuali altre lingue);
d) lettera di auto-presentazione compilata in carattere discorsivo, in cui il candidato racconti le proprie esperienze curriculari e non, le proprie aspirazioni e quanto del proprio profilo e personalità si ritenga utile far conoscere alla Commissione giudicatrice (massimo 3 pagine).

3 – Commissione giudicatrice

Viene istituita una Commissione giudicatrice costituita da 3 membri, di cui: il Presidente dell’Associazione Amici di Capodimonte (presiede la Commissione), un membro del Consiglio Direttivo della stessa, un componente della famiglia de Luzenberger.

4 – Valutazione dei titoli culturali e professionali, colloquio e graduatoria

Ai fini della graduatoria di merito, la Commissione procederà alla valutazione dei titoli considerando le esperienze culturali, professionali e scientifiche dei candidati. Saranno considerati requisiti premiali la conoscenza certificata dell’inglese o di più lingue ed eventuali esperienze nel campo della comunicazione, promozione culturale, marketing presso Istituzioni, Fondazioni, Associazioni, aziende operanti nel settore.
I candidati ritenuti idonei in base ai titoli presentati, che dovranno essere posseduti alla data di scadenza del bando, saranno invitati a un colloquio con la Commissione giudicatrice, volto a verificare il grado di conoscenze e competenze specifiche, le competenze nelle lingue straniere e le attitudini professionali.
I colloqui si svolgeranno, previa comunicazione via mail, nella sede dell’Associazione Amici di Capodimonte, presso il Museo e Real Bosco di Capodimonte, in via Miano 2 a Napoli. I candidati dovranno presentarsi a sostenere il colloquio nel giorno, nel luogo e nell’ora che saranno loro indicati. La mancata presentazione sarà considerata rinuncia alla partecipazione alla selezione.
Al termine dei lavori, la Commissione giudicatrice stilerà una graduatoria dei candidati selezionando il vincitore della borsa di studio. Il giudizio della Commissione è inappellabile. In caso di rinuncia da parte del vincitore, la borsa sarà assegnata in base alla graduatoria.

5 – Caratteristiche e svolgimento della borsa

La borsa ha valore di 6.000 Euro (seimila) e sarà erogata al vincitore in più rate. L’attività si svolgerà dal 1° settembre 2022 per la durata di dodici mesi (escluso il mese di agosto). La Dott.ssa Stefania Albinni, responsabile delle attività e del coordinamento dell’Associazione, avrà il ruolo di tutor per tutto il periodo di svolgimento della borsa.

Il vincitore sarà tenuto a:
a) risiedere in Campania per frequentare con regolarità la sede dell’Associazione presso il Museo e Real Bosco di Capodimonte, in orari e giorni da concordare con il tutor del progetto;
b) rendicontare periodicamente al tutor del progetto l’avanzamento delle attività svolte e predisporre una relazione finale sull’intero tirocinio.

Il vincitore potrà effettuare contemporaneamente altre attività, retribuite o meno, purché compatibili con lo svolgimento dei progetti in programma e con gli impegni di presenza.
Il Consiglio Direttivo dell’Associazione Amici di Capodimonte si riserva la facoltà di sospendere l’erogazione della borsa di studio e di non rilasciare l’attestato finale nel caso di gravi inadempienze da parte del borsista.
La borsa potrà essere rinnovata per una sola volta ai borsisti che avranno dimostrato particolari meriti nello svolgimento delle attività.

Informazioni
Richieste di informazioni aggiuntive e di chiarimento possono essere rivolte all’Associazione ai seguenti contatti: +39 081 7499147 (lun-ven/ore 10.00-17.00);
segreteria@amicidicapodimonte.org.

Borsa di studio Augusto de Luzenberger 
promossa da Amici di Capodimonte

L’Associazione Amici di Capodimonte Ets assegna ogni anno, dal 2016, una borsa di studio per laureati, italiani e stranieri, in discipline letterarie, management dei beni culturali, scienze della comunicazione. L’iniziativa è promossa e sostenuta dalla Famiglia de Luzenberger.

La borsa è intitolata ad Augusto de Luzenberger (1932-2015), compianto presidente e mecenate degli Amici di Capodimonte, che dal 2009 al 2015 ha guidato con passione. Uomo di grande umanità e cultura, appassionato d’arte, ha assicurato al Museo di Capodimonte continuo e proficuo sostegno.

Ha portato avanti battaglie di grande valore civico per il recupero e la salvaguardia di tante aree della città di Napoli, di cui è stato infaticabile promotore, con uno sguardo di ampio respiro, in grado di catalizzare le diverse energie positive presenti in città, facendo dialogare associazioni, istituzioni e tutti coloro che intendevano contribuire alla valorizzazione del patrimonio artistico-culturale napoletano.

La borsa di studio prevede – oltre all’assegnazione di 6.000 euro – un’occasione formativa unica: un anno di tirocinio professionalizzante all’interno della struttura organizzativa dell’Associazione a supporto delle attività di promozione e valorizzazione del Museo e Real Bosco di Capodimonte.

I VINCITORI

Borsa di studio Augusto de Luzenberger 2021/2022

Claudia Piccolo
Napoli, 17 luglio 1992
Storica dell’Arte

Claudia Piccolo, vincitrice della borsa di studio a.a. 2021/2022, nasce a Napoli nel 1992 e passa la sua infanzia e prima adolescenza tra la città natale e Milano, sua seconda casa, dove frequenta la American School of Milan di Noverasco. Tornata in pianta stabile a Napoli decide di frequentare la facoltà di Lettere dell’Università Suor Orsola Benincasa; durante questi anni caratterizza un crescente interesse per la Storia dell’Arte Contemporanea e i suoi aspetti meno mainstream, come testimoniato dalla tesi di laurea triennale in Storia dell’Arte Contemporanea dal provocatorio titolo Contro Picasso e dalla più recente laurea magistrale in Storia della Critica d’Arte e Storia della Filosofia riguardante la commistione tra letteratura e critica storico-artistica in À la recherche du temps perdu di Marcel Proust. Attualmente è specializzanda in Storia dell’Arte presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

claudiapiccolobaffico@gmail.com

Borsa di studio Augusto de Luzenberger 2019/2020 e 2020/2021

Alessia Attanasio
Napoli, 28 agosto 1993
Storica dell’Arte e Graphic designer

Alessia Attanasio, vincitrice della borsa di studio a.a. 2019/2020 e 2020/2021, nasce a Napoli nel 1993. Appassionata storica dell’arte laureata con lode presso l’Università degli Studi di Firenze con una tesi magistrale riguardante l’irrisolto problema del patrimonio culturale ecclesiastico negato. Ha lavorato come educatrice museale e assistente curatrice presso le Gallerie degli Uffizi e il Museo e Real Bosco di Capodimonte, dove ha svolto un anno di servizio civile, e come addetta all’assistenza al pubblico e alla vigilanza presso Buckingham Palace e il Museum and Art Gallery di Birmingham (UK). È stata vincitrice di due edizioni della borsa di studio Augusto de Luzenberger. In particolare, ha curato la stesura delle didascalie ragionate per la sezione dell’Ottocento del Museo di Capodimonte, gestito il progetto Adotta una panchina o un albero al Real Bosco di Capodimonte. Racconta la tua storia e regala ossigeno all’ambiente e ideato e realizzato visite guidate alla scoperta del Real Bosco e del suo ecosistema. Durante i due anni di borsa di studio, ha inoltre collaborato all’organizzazione di convegni, opening, attività culturali ed educative, curandone in particolare la comunicazione e, laddove richiesto, l’aspetto grafico. Ad oggi affianca l’Associazione per la progettazione e realizzazione dell’offerta educativa e contribuisce alle sue attività di approfondimento e studio per i canali social. Attualmente è dottoranda in Storia dell’Arte presso la University of Birmingham (UK) con un progetto di ricerca riguardante lo studio di opere napoletane custodite nelle collezioni inglesi.

ale.attanasio93@gmail.com

Borsa di studio Augusto de Luzenberger 2018/2019

Martina Tramontano
Napoli, 5 dicembre 1990
Storica dell’Arte

Martina Tramontano, vincitrice della borsa di studio a.a. 2018/2019, nasce a Napoli nel 1990. Nel 2017 si è laureata con il massimo dei voti presso l’Università Federico II di Napoli, con una tesi magistrale in Storia dell’Arte contemporanea sulla produzione artistica dello scultore Giuseppe Pirozzi. Sta completando gli studi presso la Scuola di Specializzazione in Beni Storico Artistici Suor Orsola Benincasa di Napoli. Nel 2018 è stata vincitrice della terza edizione della Borsa di studio. Ha quindi collaborato all’allestimento di mostre temporanee, alla realizzazione di visite e laboratori didattici, all’organizzazione di convegni, giornate di studio ed altri eventi culturali e alla promozione della fruizione eco-sostenibile del Museo e Real Bosco di Capodimonte. In particolare, ha promosso il progetto Adotta una panchina o un albero al Real Bosco di Capodimonte. Racconta la tua storia e regala ossigeno all’ambiente, per il quale ha realizzato il racconto digitale delle adozioni. In occasione della prima giornata nazionale GAMI ha organizzato e svolto la speciale visita tematica Giovani Amici a Capodimonte. Percorsi tra Arte e Culture. Ad oggi affianca l’Associazione per la progettazione e realizzazione dell’offerta didattica e contribuisce alle sue attività digitali. Tra le ultime collaborazioni: la realizzazione del ciclo di laboratori C’era una volta, del contest digitale #Racconti dal Real Bosco, l’ideazione e la realizzazione, insieme con Alessia Attanasio, di Racconti di Bellezza – itinerari guidati, laboratori didattici, incontri di approfondimento tra storia arte e natura.

martina1tramontano@gmail.com

Borsa di studio Augusto de Luzenberger 2016/2017 e 2017/2018

Francesca Santamaria
Napoli, 12 giugno 1982
Storica dell’Arte e Center Coordinator per il Centro di ricerca “La Capraia

Francesca Santamaria, vincitrice della borsa di studio a.a. 2016/2017 e 2017/2018, nasce a Napoli nel 1982. Dopo aver studiato storia dell’arte tra Napoli, Roma, Pisa e Dresda, è tornata a Napoli. Ha studiato principalmente storia dell’arte barocca e contemporanea, e dal 2017 è cultrice per la storia dell’arte contemporanea all’Università “L’Orientale” di Napoli. Ha vinto le due prime edizioni della borsa Augusto de Luzenberger, grazie alla quale ha lavorato a diversi progetti di comunicazione e divulgazione. In particolare, ha scritto le didascalie ragionate per alcune sezioni del museo sotto la guida dei rispettivi curatori (Arte Contemporanea, Armeria, Ottocento Privato) e gli apparati didattici per alcune mostre, nonché alcuni testi per la piattaforma Google Arts & Culture. Ha inoltre partecipato al progetto Adotta una panchina o un albero al Real Bosco di Capodimonte. Racconta la tua storia e regala ossigeno all’ambiente. Dal settembre 2018 è stata nominata coordinatrice per il Centro per la Storia dell’Arte e dell’Architettura delle Città Portuali. Il Centro, che ha sede nella Capraia del Real Bosco di Capodimonte, è una collaborazione tra il Museo di Capodimonte, l’Edith O’Donnell Institute of Art History, la Franklin University of Switzerland e gli Amici di Capodimonte. In questo ruolo, si occupa di organizzare le attività del Centro ed è tutor dei borsisti ivi residenti.

francesca.santamaria@utdallas.edu

Borse di studio 2008

Assegnazione di tre borse di studio da 10.000 euro cadauna, per laureati campani in discipline storico artistiche, finalizzate allo svolgimento di un anno di attività formativa presso il Museo di Capodimonte.

Le borse di studio hanno sostenuto i seguenti progetti di ricerca:
Diletta Clery, Le maioliche italiane della collezione De Ciccio; Maria Elena Maffei, Un museo nel museo: la raffinata collezione di stampe del conte Carlo Firmian; Gianluca Puccio, Le incisioni di Durer e il corpus dei disegni di Lanfranco.